Opere in mostra

TRA IDEA E NATURA. IL RITRATTO IN SCULTURA

Antonio Canova (Possagno, Treviso 1757 – Venezia 1822) Pio VII 1803–1806 Marmo, 59 x 50 x 35 cm Roma, Protomoteca Capitolina

Antonio Canova (Possagno, Treviso 1757 – Venezia 1822) Napoleone Bonaparte primo console 1802 Gesso, 65 x 50 x 30 cm Roma, Accademia Nazionale di San Luca

Antonio Canova (Possagno, Treviso 1757 – Venezia 1822) Maria Luisa d’Austria imperatrice di Francia 1810 Gesso, 47 x 27 x 30 cm Possagno, Museo e Gipsoteca Antonio Canova

Antonio Canova (Possagno, Treviso 1757 – Venezia 1822) Domenico Cimarosa 1808 Marmo, 59 x 59 x 35 cm Roma, Protomoteca Capitolina

Bertel Thorvaldsen (Copenaghen 1770 – 1844) George Gordon, Lord Byron (1817), ante 1833 Marmo, altezza 69 cm Milano, Veneranda Biblioteca Ambrosiana, Pinacoteca

Bertel Thorvaldsen (Copenaghen 1770 – 1844) Rosa Taddei 1826 Marmo, 50 x 24,5 x 25 cm Londra, Niall Hobhouse

Lorenzo Bartolini (Savignano di Prato 1777 – Firenze 1850) Marina Gur’eva 1821 Gesso, altezza 151 cm Prato, Museo Civico (deposito statale). Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Jean-Auguste-Dominique Ingres (Montauban 1780 – Parigi 1867) Nikolaj Dmitrievič Gur’ev 1821 Olio su tela, 107 x 86 cm San Pietroburgo, Museo di Stato Ermitge

Lorenzo Bartolini (Savignano di Prato 1777 – Firenze 1850) La marchesa Teresa Gamba Guiccioli 1821 Marmo, 66 x 49 x 32 cm Ravenna, Istituzione Biblioteca Classense

Pietro Tenerani (Torano, Carrara 1789 – Roma 1869) Marina Gur’eva 1835 Marmo, 45 x 28 x 25 cm San Pietroburgo, Museo di Stato Ermitge

Pietro Tenerani (Torano, Carrara 1789 – Roma 1869) La granduchessa Marija Nikolaevna 1845 Marmo, 48 x 36,5 x 28 cm; piedistallo 12 x 25 x 23 cm San Pietroburgo, Museo di Stato Ermitge

DA APPIANI AL PICCIO. TRA LA GRAZIA NEOCLASSICA E IL NATURALISMO ROMANTICO

Andrea Appiani (Milano 1754 – 1817) La principessa Elisabetta Giovanna Mellerio Belgiojoso d’Este 1803-1805 Olio su tela, 76 x 60 cm Collezione privata

Andrea Appiani (Milano 1754 – 1817) Augusta Amalia di Baviera, viceregina d’Italia 1806–1807 Olio su tela, 75 x 59 cm Roma, Collezione privata

Andrea Appiani (Milano 1754 – 1817) Sigismondo Ruga di Gozzano 1800-1802 Olio su tela, 55 x 51,5 cm Collezione privata

Andrea Appiani (Milano 1754 – 1817) Paola Ruga detta Rugabella 1803 Olio su tela, 59,5 x 44,2 cm Collezione privata

Giuseppe De Fabris (Nove, Vicenza 1790 – Roma 1860) Elisabetta Castelbarco 1823-1825 Marmo, diametro 54 cm, profondità 9 cm Collezione privata

Giuseppe De Fabris (Nove, Vicenza 1790 – Roma 1860) Giovanna Castelbarco 1823-1825 Marmo, diametro 54 cm, profondità 9 cm Collezione privata

Giuseppe Bossi (Busto Arsizio, Varese 1777 – Milano 1815) Autoritratto 1805-1810 ca. Olio su tela, 60 x 44 cm Collezione privata

Andrea Appiani (Milano 1754 – 1817) Antonio Canova 1803 Olio su tavola, 44,3 x 37 cm Collezione Bufacchi

Pelagio Palagi (Bologna 1775 – Torino 1860) Teresa Tambroni Cuty 1815 ca. Olio su tela, 68,2 x 51 cm Bologna, Istituzione Galleria d’Arte Moderna, Collezioni storiche- in deposito presso le Collezioni Comunali d’Arte di Bologna

Giuseppe Bezzuoli (Firenze 1784 – 1855) La contessa Marianna Bianchi Rucellai 1836 Olio su tela, 113 x 91 cm Collezione Rucellai Firenze-Milano

Giuseppe Maria Mazzola (Invozio di Valduggia, Vercelli 1748 – Milano 1838) Giuseppe Antonio Petrolini 1802-1804 Olio su tavola, 77 x 56 cm Torino, Fondazione Guido ed Ettore De Fornaris- Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea. Su concessione della Fondazione Torino Musei

Carlo Arienti (Arcore, Monza e Brianza 1801 – Bologna 1873) Il conte Alfonso Porro Schiaffinati in abito di cacciatore con fondo a paese 1834 Olio su tela, 98 x 73,5 cm Collezione privata

Luigi Basiletti (Brescia 1780 – 1859) Il conte Federico Mazzuchelli bambino 1810 Olio su tela, 130 x 94,5 cm Collezione privata

Luigi Zandomeneghi (Colognola ai Colli, Verona 1778 – Venezia 1850) Giustina Renier Michiel 1825 Marmo, 60 x 38 x 30 cm, base 10,5 cm Collezione privata, courtesy Copercini e Giuseppin

Francesco Hayez (Venezia 1791 – Milano 1882) Elisabetta Bassi Charlé 1829 Olio su tela, 71 x 64 cm Collezione privata

Giovanni Andrea Carnovali detto il Piccio (Montegrino, Varese 1804 – Cremona 1873) La contessa Anastasia Spini 1840–1845 ca. Olio su tela, 135,5 x 89,5 cm Bergamo, Accademia Carrara- GAMeC

Giuseppe Molteni (Affori, Milano 1800 – Milano 1867) Il conte Alessandro Reina 1840-1845 ca. Olio su tela, 64 x 54 cm Collezione privata

Giuseppe Molteni (Affori, Milano 1800 – Milano 1867) La contessa Francesca Della Torre Reina 1840-1845 ca. Olio su tela, 64 x 54 cm Collezione privata

Francesco Hayez (Venezia 1791 – Milano 1882) Le signore Carolina Grassi e Bianca Bignami, sorelle Gabrini 1835 Olio su tela, 93 x 71,5 cm Collezione privata

Giovanni Andrea Carnovali detto il Piccio (Montegrino, Varese 1804 – Cremona 1873) Il conte Giuseppe Manara 1842 Olio su tela, 76 x 60 cm Collezione privata

Giovanni Andrea Carnovali detto il Piccio (Montegrino, Varese 1804 – Cremona 1873) Il conte Giuseppe Manara 1842 Olio su tela, 75,5 x 61 cm Collezione privata

LA POETICA DEGLI AFFETTI NEI RITRATTI DI FAMIGLIA

Gaetano Forte (Salerno 1790 – Napoli 1871) La famiglia del pittore 1816 Olio su tela, 146 x 107 cm Napoli, Galleria dell’Accademia di Belle Arti di Napoli

Giuseppe De Albertis (Arona, Novara 1763 – Gallarate, Varese 1845) La famiglia del pittore 1817 ca. Olio su tela, 180 x 148 cm Gallarate, Museo della Società Gallaratese per gli Studi Patri

Pietro Ayres (Savigliano, Cuneo 1794 – Torino 1878) La famiglia Ferrero dei Marchesi della Marmora 1828 Olio su tela, 212 x 155 cm Biella, Centro Studi Generazioni e Luoghi- Archivi Alberti La Marmora

Giuseppe Bezzuoli (Firenze 1784 – 1855) La famiglia Antinori 1834 Olio su tela, 150 x 226 cm Firenze, Accademia Antinori

Giuseppe Molteni (Affori, Milano 1800 – Milano 1867) Gruppo della famiglia Barbiano di Belgiojoso d’Este 1831 Olio su tela, 250 x 180 cm Collezione Brivio Sforza

Adeodato Malatesta (Modena 1806 – 1891) La famiglia Malatesta 1828-1833 ca. Olio su tela, 115 x 153,5 cm Modena, Museo Civico d’Arte

Michelangelo Grigoletti (Roraigrande, Pordenone 1801 – Venezia 1870) Ritratto dei genitori 1829 Olio su tela, 49 x 65 cm Pordenone, Museo Civico d’Arte

Placido Fabris (Pieve d’Alpago, Belluno 1802 – 1859) Ritratto dei genitori 1832 Olio su tela, 76,5 x 97,5 cm Venezia, Gallerie dell’Accademia (in deposito alla Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro)

Giovanni Pagliarini (Ferrara 1809 – 1878) La famiglia dell’ ingegner Lavagnolo 1852 Olio su tela, 227 x 267 cm Udine, Civici Musei e Gallerie di Storia e Arte

Antonio Ciseri (Roma 1821 – Firenze 1891) La famiglia Bianchini 1855 Olio su tela, 135 x 145 cm Collezione privata

Pompeo Marino Molmenti (Motta di Livenza, Treviso 1819 – Venezia 1894) La famiglia Buzzati 1855-1860 ca. Olio su tela, 68 x 95 cm Collezione privata

Enrico Gamba (Torino 1831 – 1883) La famiglia di Vincenzo Vela 1857 Olio su tela, 110 x 132 cm Ligornetto, Museo Vincenzo Vela (proprietà della Confederazione Elvetica)

Vincenzo Vela (Ligornetto 1820 – 1891) Leopoldina d’Adda 1852-1854 Marmo, 105 x 70 x 70 cm Collezione privata

IL RITRATTO D’ARTISTA E L’ATELIER

Giuseppe Tominz (Gorizia 1790 – Gradiscutta, Udine 1866) Autoritratto con il fratello 1812-1818 ca. Olio su tela, 164 x 137 cm Gorizia, Musei Provinciali

Francesco Hayez (Venezia 1791 – Milano 1882) Un leone e una tigre entro una gabbia con il ritratto del pittore 1831 Olio su tavola, 43 x 51 cm Milano, Museo Poldi Pezzoli. Donazione Lampugnani Gargantini Piatti 1985

Jean Alaux detto “le Romain” (Bordeaux 1786 – Parigi 1864) L’atelier di Ingres a Roma nel 1818 1818 Olio su tela, 55,4 x 46 cm Montauban, Musée Ingres

Carlo Canella (Verona 1800 – Milano 1879) Il pittore Giuseppe Canella nel suo studio di Milano 1837 Olio su tela, 52,5 x 45,5 cm Milano, Galleria d’Arte Moderna

Angelo Inganni (Brescia 1807 – 1880) Amanzia Guérillot nello studio 1847-1849 Olio su tela, 31 x 22 cm Collezione privata

Angelo Inganni (Brescia 1807 – 1880) Amanzia Guérillot allo specchio 1856-1860 Olio su tela, 90 x 74,5 cm Brescia, Civici Musei d’Arte e Storia

Mariano Guardabassi (Perugia 1823 – 1880) Autoritratto con pappagallo 1855 ca. Olio su tela, 92 x 72 cm Perugia, Fondazione Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci

Giuseppe Tominz (Gorizia 1790 – Gradiscutta, Udine 1866) Autoritratto 1838-1840 Olio su tavola, 182 x 144 cm Trieste, Civico Museo Revoltella – Galleria d’arte moderna

Giacomo Trécourt (Bergamo 1812 – Pavia 1882) Autoritratto in costume orientale 1842 ca. olio su tela, 80,5 x 65 cm Pavia, Musei Civici

RITRATTI SULLA SCENA

Pelagio Palagi (Bologna 1775 – Torino 1860) Diana cacciatrice (La ballerina Carlotta Chabert) 1835 olio su tela, 217 x 143 cm Bologna, Musei Civici d’Arte Antica, Collezioni Comunali d’Arte

Giuseppe Patania (Palermo 1780 – 1852) Il principe Vincenzo Ruffo in veste di Adone accompagnato da Amore 1818 Olio su tela, 220 x 169 cm Napoli, Museo Nazionale di San Martino

Francesco Hayez (Venezia 1791 – Milano 1882) Venere che scherza con due colombe (La ballerina Carlotta Chabert) 1830 Olio su tela, 183 x 137 cm Trento MART- Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto (deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto)

Francesco Hayez (Venezia 1791 – Milano 1882) Alessandro Manzoni (1841) 1874 Olio su tela, 120 x 92 cm Milano, Accademia di Belle Arti di Brera (in deposito alla Galleria d’Arte Moderna)

Giacomo Trécourt (Bergamo 1812 – Pavia 1882) Lord Byron sulle sponde del mare ellenico 1850 ca. Olio su tela, 114,5 x 153 cm Pavia, Musei Civici

Francesco Podesti (Ancona 1800-1895) Il conte Alessandro Orsi seduto col suo cane in un paesaggio 1845-48 ca. Olio su tela, 166 x 124,5 cm Collezione privata

DAL CONFRONTO COL VERO ALLA FOTOGRAFIA

Federico Faruffini (Sesto San Giovanni, Milano 1833 – Perugia 1869) Signora in nero 1860 ca. Olio su tela, 74 x 60,5 cm Pavia, Musei Civici

Giovanni Fattori (Livorno 1825 – Firenze 1908) Ritratto della prima moglie 1865 ca. Olio su tela, 83 x 70 cm Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Adriano Cecioni (Fontebuona, Firenze 1836 – Firenze 1886) Ritratto della moglie 1867 ca. Olio su tela, 38,5 x 36 cm Firenze, Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti. Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze

Antonio Puccinelli (Castelfranco di Sotto, Pisa 1822 – Firenze 1897) Nerina Badioli 1866 ca. Olio su tela, 56 x 42,5 cm Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Vito D’Ancona (Pesaro 1825 – Firenze 1884) La signora Elvira Bistondi Mariani con un pappagallo 1875 ca. Olio su tela, 37 x 31 cm Livorno, E. Angiolini – Bottega d’Arte

Telemaco Signorini (Firenze 1835 – 1901) Ritratto di giovane inglese 1852 Olio su tela ovale, 59,5 x 49 cm Collezione privata

Giuseppe Bertini (Milano 1825 – 1898) Ritratto di giovane 1869-1871 Olio su tela, 132,5 x 100 cm Collezione privata

Odoardo Borrani (Pisa 1833 – Firenze 1905) Ritratto di giovane uomo 1867-1868 Olio su tela, 90 x 70 cm Collezione privata

Domenico Morelli (Napoli 1823 – 1901) Bernardo Celentano 1859 Olio su tela, 67 x 52 cm Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Bernardo Celentano (Napoli 1835 – Roma 1863) Domenico Morelli 1859 Olio su tela, 66 x 52 cm Milano, collezione Trinca

Antonio Mancini (Albano Laziale, Roma 1852 – Roma 1930) Ritorno da Piedigrotta 1877 Olio su tela, 77,5 x 64 cm Napoli, Museo Nazionale di San Martino

Alessandro Guardassoni (Bologna 1819 – 1888) Autoritratto con macchina fotografica 1855-60 ca. Olio su tela, 121 x 88 cm Bologna, Fondazione Gualandi a favore dei sordi

Mosé Bianchi (Monza 1840 – 1904) La pittrice 1874 Olio su tela, 75 x 62 cm Genova, Raccolte Frugone

Antonio Mancini (Albano Laziale, Roma 1852 – Roma 1930) Autoritratto nello studio 1880 ca. Olio su tavola, 21,5 x 31,5 cm Firenze, Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti. Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze

Francesco Paolo Michetti (Tocco da Casauria, Pescara 1851 – Francavilla al Mare, Chieti 1929) Autoritratto 1888 Olio su tela, 49 x 36 cm Collezione privata

Augusto Mussini (Reggio Emilia 1870 – Roma 1918) Gruppo di componenti la Cooperativa Pittori di Reggio Emilia 1890 Olio su tela, 83 x 134 cm Reggio Emilia, Musei Civici

Giorgio Belloni (Codogno, Lodi 1861 – Azzano di Mezzegra, Como 1944) Autoritratto nello studio 1897 Olio su tela, 161 x 90,5 cm Codogno, Raccolta d’Arte Carlo Lamberti

NUOVE ESPERIENZE NELLA RAPPRESENTAZIONE DELLA VITA MODERNA

Vincenzo Gemito (Napoli 1852 – 1929) Giuseppe Verdi post 1873 Bronzo, 42 x 63 cm Milano, Casa di Riposo dei Musicisti – Fondazione Giuseppe Verdi

Cesare Tallone (Savona 1853 – Milano 1919) Luigi Bernasconi 1884 Olio su tela, 122 x 86 cm Milano, Pinacoteca di Brera. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Giuseppe Pellizza da Volpedo (Volpedo, Alessandria 1868 – 1907) Ricordo di un dolore (Ritratto di Santina Negri) 1889 Olio su tela, 107 x 79 cm Bergamo, Accademia Carrara- GAMeC

Tranquillo Cremona (Pavia 1837 – 1878) Dama dalla piuma rossa 1867-1870 ca. Olio su tela, 71 x 54,2 cm Collezione privata

Daniele Ranzoni (Intra, Verbania 1843 – 1889) Antonietta Tzikos di Saint-Léger 1886 Olio su tela, 96 x 61,5 cm Collezione privata

Federico Zandomeneghi (Venezia 1841 – Parigi 1917) Ritratto del dottore 1881 Olio su tela, 66 x 54 cm Collezione privata, courtesy Francesca Dini

Ettore Tito (Castellammare di Stabia, Napoli 1859 – Venezia 1941) La dama in rosa 1887 Olio su tela, 67,5 x 51 cm Collezione privata

Silvestro Lega (Modigliana, Forlì 1826 – Firenze 1895) Lo scialle bianco 1891 Olio su tavola, 37 x 27 cm Livorno, E. Angiolini – Bottega d’Arte

Silvestro Lega (Modigliana, Forlì 1826 – Firenze 1895) Paola Bandini 1893 Olio su tela, 50,5 x 25 cm Livorno, E. Angiolini – Bottega d’Arte

Filippo Carcano (Milano 1840 – 1914) Il passatempo 1871 Olio su tela, 75 x 57 cm Milano, Istituti Milanesi Martinitt e Stelline e Pio Albergo Trivulzio. Esposto presso il Museo Martinitt e Stelline

Mosè Bianchi (Monza 1840 – Milano 1904) Giuseppe Ponti 1878 Olio su tela, 215 x 130 cm Varese, Camera di Commercio

Vittorio Corcos (Livorno 1859 – Firenze 1933) Yorick 1889 Olio su tela, 199 x 138 cm Livorno, Museo Civico Giovanni Fattori

Enrico Della Leonessa [pseudonimo Enrico Lionne] (Napoli 1865 – 1921) Gandolin [pseudonimo di Luigi Arnaldo Vassallo] 1895 Olio su tela, 201 x 116 cm Genova, Galleria d’Arte Moderna

Luigi De Servi (Lucca 1863 – 1945) Il signor Evan Mackenzie 1902 Olio su tela, 135 x 135 cm Genova, Galleria d’Arte Moderna

Vittorio Corcos (Livorno 1859 – Firenze 1933) Sogni 1896 Olio su tela, 160 x 135 cm Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Vittorio Corcos (Livorno 1859 – Firenze 1933) La famiglia Moschini 1910 Olio su tela, 200 x 216 cm Collezione privata

Cesare Tallone (Savona 1853 – Milano 1919) La figlia Irene 1897 Olio su tela, 210 x 107,5 cm Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Giacomo Grosso (Cambiano, Torino 1860 – Torino 1938) Ritratto all’aria aperta 1902 Olio su tela, 230 x 100 cm Piacenza, Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi

Luigi Conconi (Milano 1852 – 1917) Ada Valdata 1907 Olio su tela, 200 x 100 cm Genova, Raccolte Frugone

Giovanni Boldini (Ferrara 1842 – Parigi 1931) Mademoiselle Lanthelme 1907 Olio su tela, 227 x 118 cm Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Cesare Tallone (Savona 1853 – Milano 1919) La Signora De Amorim 1906 Olio su tela, 258,5 x 142 cm Genova, Raccolte Frugone

Ettore Tito (Castellammare di Stabia, Napoli 1859 – Venezia 1941) L’Amazzone 1906 Olio su tela, 208 x 128 cm Genova, Raccolte Frugone

Vittorio Corcos (Livorno 1859 – Firenze 1933) Jole Moschini Biagini 1901 Olio su tela, 95 x 38 cm Collezione privata

ITALIA-FRANCIA. IL NOVECENTO

Giacomo Balla (Torino 1871 – Roma 1958) Ritratto all’aperto 1902-1903 Olio su tela, 154,5 x 113 cm Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Giacomo Balla (Torino 1871 – Roma 1958) Autoritratto (Autoritratto divisionista) 1902 Olio su tela, 59 x 43,5 cm Roma, Banca d’Italia

Giacomo Balla (Torino 1871 – Roma 1958) Grethel (Margaretha) Ehlers Cahn Speyer Löwenstein 1909-1912 ca. Pastello su carta, 49 x 32,5 cm Collezione privata

Umberto Boccioni (Reggio Calabria 1882 – Verona 1916) Autoritratto 1908 Olio su tela, 70 x 100 cm Milano, Pinacoteca di Brera. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Umberto Boccioni (Reggio Calabria 1882 – Verona 1916) Ritratto di scultore 1907 Olio su tela, 102 x 124 cm Fondiaria-Sai S.p.A.

Gino Severini (Cortona, Arezzo 1883 – Parigi 1966) Monsieur Pautrot 1908 Pastelli colorati su cartone, 100 x 76 cm Rovereto MART- Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

Amedeo Modigliani (Livorno 1884 – Parigi 1920) Hanka Zborowska 1917 Olio su tela, 55 x 38 cm Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Amedeo Modigliani (Livorno 1884 – Parigi 1920) La bella spagnola o Madame Modot 1918 Olio su tela, 92 x 60 cm Collezione privata

Amedeo Modigliani (Livorno 1884 – Parigi 1920) Ragazza con bavero alla marinara 1916 Olio su tela, 55 x 35 cm Collezione privata

IL PARADISO DEL CATAJO E I MISTERI DELLA MINIATURA

Giambattista Gigola (Brescia 1767 – Tremezzo, Como 1841) Tableau con marchesi Alessandro, Margherita, Girolamo e Gian Giacomo Trivulzio 1804-1805 Acquerello e gouache su avorio, 9 x 7 cm ciascuna F.A.I., Fondo per l’Ambiente Italiano, Castello di Masino, Caratino

Giambattista Gigola (Brescia 1767 – Tremezzo, Como 1841) I fratelli Giovanni Edoardo e Maria Teresa De Pecis 1804-1805 Acquerello e gouache su avorio, 15 x 20 cm Milano, Veneranda Biblioteca Ambrosiana, Pinacoteca

Giambattista Gigola (Brescia 1767 – Tremezzo, Como 1841) I viceré d’Italia Eugenio di Beauharnais 1810 ca. Acquerello e gouache su avorio, 19,2 x 12,5 cm Brescia, Ateneo di Brescia. Accademia di Scienze, Lettere ed Arti

Giambattista Gigola (Brescia 1767 – Tremezzo, Como 1841) La viceregina d’Italia Augusta Amalia di Baviera con la figlia Giuseppina Massimiliana 1808 Acquerello e gouache su avorio, 17 x 12 cm Collezione privata

Giambattista Gigola (Brescia 1767 – Tremezzo, Como 1841) I figli del marchese Gian Giacomo Trivulzio 1807 Acquerello e gouache su avorio, diametro 7,7 cm Milano, Museo Poldi Pezzoli. Donazione dell’Associazione Amici del Museo Poldi Pezzoli 1991

Giambattista Gigola (Brescia 1767 – Tremezzo, Como 1841) Giovane donna che incide la corteccia di un albero 1800-1805 Acquerello e gouache su avorio, 10.8 x 9,3 cm Firenze, Palazzo Pitti, Museo degli Argenti, comodato Carlo e Lucia Barocchi

Giambattista Gigola (Brescia 1767 – Tremezzo, Como 1841) Il pittore Giovanni Migliara 1820 ca. Acquerello e gouache su avorio, 14 x 10 cm Torino, Palazzo Madama, Museo Civico d’Arte Antica. Su concessione della Fondazione Torino Musei

Giambattista Gigola (Brescia 1767 – Tremezzo, Como 1841) Giovane donna con abbigliamento troubadour 1820 ca. Acquerello e gouache su avorio, 20,3 x 14,5 cm Brescia, Ateneo di Brescia. Accademia di Scienze, Lettere ed Arti

Teodoro Matteini (Pistoia 1754 – Venezia 1831) La famiglia dell’avvocato Giovanni Battista Cromer 1805-1807 Olio su tela, 67,5 x 90,5 cm Collezione privata

Bernardino Rossi (Cortile di Carpi, Modena 1803 – Modena 1865) I figli di Francesco IV di Modena al Reale Palazzo del Catajo 1830 ca. Olio su tela, 62 x 78,5 cm Collezione privata, courtesy Galleria Carlo Virgilio & C.